Afte del cavo orale: 3 cose da fare e 3 cose da evitare.

Afte del cavo orale: 3 cose da fare e 3 cose da evitare.

Le afte sono delle lesioni superficiali della mucosa orale. Non sono ancora chiare le cause che ne determinano la comparsa. Esiste una componente genetica e prevale l'ipotesi di un'origine immunologica, indotta dall'abbassamento delle difese immunitarie e causata da fattori scatenanti, il primo fra tutti lo stress!

Altre cause sono di origine meccanica, come i traumatismi locali, acuti (morso accidentale) e/o cronici (costante attrito di dispositivi ortodontici o protesici contro alcune zone della mucosa orale, che a lungo termine possono determinare l'instaurarsi delle lesioni) della mucosa orale.

 Come si presentano le afte?

L'insorgenza delle afte comincia con la presenza di bruciore (abbastanza fastidioso), al quale segue la formazione di piccole vescicole tondeggianti che hanno una parte centrale a fondo necrotico (tendente al colore giallo) e un alone esterno eritematoso (tendente al colore rosso).

Si presentano all'interno del cavo orale e si localizzano in alcune zone:

  • parte interna delle labbra
  • margine e superficie inferiore della lingua
  • guance
  • pavimento orale
  • palato molle

La brutta notizia è che sono lesioni molto fastidiose, ma la bella notizia è che regrediscono spontaneamente in un periodo variabile che oscilla da tre a dieci giorni. Ricordo inoltre che le afte non sono contagiose.

3 cose da fare:

  1. Curare scrupolosamente l'igiene orale quotidiana per eliminare l'accumulo di placca batterica, che potrebbe determinare l'instaurarsi di infezioni sulla lesione aftosa presente in cavità orale.
  2. È possibile utilizzare dei collutori disinfettanti privi di alcol, delle formulazioni gel a base di acido ialuronico e delle soluzioni spray a base di Vitamina E ad azione topica, per accelerare i tempi di guarigione della lesione.
  3. Su prescrizione medica è possibile assumere formulazioni farmacologiche topiche  a base di cortisonici, assunti da soli o in associazione ad antibiotici.

3 cose da evitare

  1. Eliminare cibi troppo caldi, piccanti, speziati e acidi (pomodori, peperoncino, spezie, vino, caffè, alcolici, etc.); si consiglia di consumare molta verdura a foglia verde con poco condimento e a temperatura ambiente.
  2. Assolutamente vietato schiacciare le afte perché significherebbe solo ritardare la loro guarigione, aumentando notevolmente la sintomatologia dolorosa... quindi lasciate che facciano il loro naturale decorso.
  3. Evitare collutori, gel, dentifrici (o qualunque sostanza per l'igiene orale) che contengano Sodio laurilsolfato, un tensioattivo che si è visto essere responsabile di afte e dermatiti. Si consiglia l'utilizzo di prodotti a base di sostanze naturali, come ad esempio l'aloe vera o il Tea Tree Oil (nella formulazione topica specifica per il cavo orale).

Stefania Barbieri 

GUARDA il VIDEO

CONDIVIDI ORA!

Commenti