Spazzolino a setole dure: consigliato o sconsigliato?

Spazzolino a setole dure: consigliato o sconsigliato?

In commercio esistono tantissime tipologie di spazzolino da denti, ognuna delle quali può avere caratteristiche completamente diverse per: colore, forma, peso, materiale, dimensioni e prezzo. Un'ulteriore caratteristica che distingue due o più spazzolini uguali è la consistenza delle setole, che può variare in: morbida, ultra-morbida, media, medio-morbida e dura.

Molti pazienti mi dicono che, per la loro igiene orale, ad uno spazzolino a setole medie, preferiscono l'utilizzo di uno spazzolino a setole molto dure, perché hanno la sensazione di ottenere un miglior risultato.

Questo lascia presupporre che alcune persone spazzolano con maggiore vigore convinti di ottenere un miglior risultato. Purtroppo è una credenza molto diffusa e assolutamente sbagliata, perché a determinare la qualità dello spazzolamento, e quindi dell'igiene orale, non è tanto la pressione esercitata durante lo spazzolamento quanto la tecnica utilizzata unitamente ad altri parametri.

Lo spazzolino a setole dure non andrebbe MAI utilizzato, anzi molte case produttrici nemmeno li producono perché si è visto che, l'utilizzo di questi presidi, a lungo termine determina un alto rischio di trauma a carico di denti e gengive perché l'utilizzo di uno spazzolino a setole dure possiede un potere lesivo dei tessuti orali molto molto alto.

Andiamo a capire il "perché" lo spazzolino duro è sconsigliato.

Così come dicevamo prima, la qualità dell'igiene orale è determinata da 4 importanti parametri:

  1. Tecnica di spazzolamento che è strettamente legata al presidio (spazzolino elettrico o manuale) scelto ed alla condizione anatomica.
  2. La durezza dei filamenti dello spazzolino e quindi la loro consistenza (media, morbida, etc.).
  3. La pressione esercitata durante lo spazzolamento.
  4. Il profilo e la forma delle setole della testina.

Con lo spazzolino duro non è possibile utilizzare alcuna tecnica di spazzolamento, per la durezza delle setole che non consentono dei movimenti corretti; inoltre non è possibile controllare la pressione durante la fase di spazzolamento. Quindi lo spazzolino duro fa venir meno tre dei quattro parametri fondamentali che determinano la qualità dello spazzolamento.

Ecco perché lo spazzolino a setole dure è sconsigliato per ogni persona, per ogni età e per  la presenza di qualunque condizione di buona o cattiva salute orale.

Stefania Barbieri 

Commenti