Quando fare la prima visita odontoiatrica?

Quando fare la prima visita odontoiatrica, ovvero quando portare per la prima volta il proprio figlio dal dentista?

Il mio consiglio è quello di portare il bambino già al primo anno di età; per molti potrebbe essere prematuro portare un bambino così piccolo in uno studio medico odontoiatrico, per la mia esperienza ritengo sia invece molto, molto utile cominciare fin da questa età e vi spiego anche il "perché".

Il motivo è di natura preventiva; infatti dopo il primo anno di età sono già spuntati parecchi denti decidui (o da latte) e tenerli sotto controllo è buona norma.

In realtà quando si esegue la prima visita odontoiatrica, in un bambino così piccolo, è naturale che al centro dell'attenzione più che la dentizione, c'è il bambino stesso, ossia stabilire un rapporto di fiducia e di amicizia tra il professionista, il team ed il bambino.

Un Team odontoiatrico esperto è preparato a questa tipologia di visita e saprà esattamente cosa fare per far sentire a proprio agio il piccolo paziente e la sua famiglia.

Quindi il primo VERO motivo è "fare amicizia" con il dentista ed il suo team... nello stesso giorno, SOLO se il bambino vorrà, sarà possibile dare un'occhiata alla sua bocca, diversamente potete sempre tornare una seconda volta.

La prima visita odontoiatrica consentirà al medico di valutare 4 aspetti importantissimi:

  1. La presenza di una buona igiene orale e quindi se il bambino ha un buon controllo della placca batterica, questo consentirà di prevenire molte patologie a carico di denti e gengive (ad esempio carie o gengiviti)
  2. L'eventuale presenza di abitudini orali viziate che potrebbero compromettere il corretto sviluppo delle strutture anatomiche in fase di crescita (suzione prolungata del dito, utilizzo continuo del ciucciotto, respirazione orale, etc.)
  3. Presenza di anomalie anatomiche da riconoscere tempestivamente per la prevenzione di alterazioni in fase di crescita (frenulo linguale corto,  predisposizioni patologiche genetiche, etc.)
  4. Correzione sull'alimentazione (ad esempio ridurre l'assunzione di zuccheri complessi e aumentare il consumo di frutta e verdura, etc.)

ATTENZIONE: evitate di far coincidere la prima visita odontoiatrica con l'esecuzione di un trattamento.

In tal caso il bambino ha già fatto esperienza del dolore (mal di denti) e la sua predisposizione a conoscere il "nuovo amico dei denti" potrebbe non essere sempre favorevole; pertanto potrebbe causare stress e disagio al bambino e in questo caso risulterà meno facile per il professionista riuscire a creare un ambiente favorevole per la risoluzione della problematica.

Quindi, se possibile, portate i vostri bambini a "giocare" e conoscere l'ambiente odontoiatrico... solo cosi, il vostro bambino conserverà un buon ricordo del dentista e quando dovrà recarsi per controllare i suoi dentini, saprà di avere degli amici che gli manterranno il suo sorriso sano.

Stefania Barbieri