Patologie orali e rischi in gravidanza

Patologie orali e rischi in gravidanza.

La gravidanza è un periodo in cui avvengono una serie di cambiamenti fisiologici, perché ci si prepara ad accogliere una nuova vita.

Sebbene molti cambiamenti siano indispensabili per il buon esisto della gravidanza, è possibile, che gli stessi, diventino potenziale fattore di rischio per alcuni apparati, quale ad esempio il cavo orale della gestante.

Premessa: la gravidanza non è la causa di alcune patologie orali, ma può aggravare trascurate condizioni orali pregresse.

Mi spiego meglio... se prima della gravidanza l'abbondante presenza di concrezioni di tartaro causava il sanguinamento delle gengive, quasi certamente, durante la gravidanza, questa condizione si aggraverà notevolmente causando non pochi fastidi.

La comunità scientifica ha studiato attentamente le infezioni orali durante tutto il periodo della gestazione e ha dimostrato che alcune di esse possono essere un rischio non solo per la donna (la gestante), ma indirettamente anche per il nascituro.

Infatti è stata evidenziata la correlazione tra infezioni gengivali profonde e possibili esiti negativi della gravidanza, quali ad esempio: parto pretermine e basso peso alla nascita.

Vista l'importante correlazione, la comunità scientifica ha stabilito che una corretta igiene orale, e quindi una buona gestione delle patologie orali, prima durante e dopo la gravidanza consente un triplice beneficio:

  1. Abbassa il rischio di possibili esiti negativi della gravidanza
  2. Migliora notevolmente la qualità di vita della dona e quindi della gestante
  3. Diminiusce notevolmente l'incidenza di patologie dentali nel bambino

Entro il primo trimestre si consiglia un'attenta visita odontoiatrica per stabilire l'eventuale esecuzione di terapie nel cavo orale.

Stefania Barbieri

CONDIVIDI ORA!

Commenti