Nonni e baby sitter: tutte le regole per una corretta salute orale dei bimbi.

Nonni e baby sitter: tutte le regole per una corretta salute orale dei bimbi.

Nonni e baby sitter, assieme a genitori e zii, sono le figure che ruotano attorno alla vita del bambino, soprattutto nei primi due anni di vita.

I bambini, oltre a ricevere le cure amorevoli di tutti, attingono e condividono costantemente "informazioni" da essi e dal mondo che li circonda.

Azioni e informazioni, giuste o sbagliate che siano, provocano profonde modificazioni nel comportamento del bimbo e, assieme ad esse, anche il mondo dei micorganismi potrebbe condizionare il loro stato di salute.

Ecco perché vi propongo, in questo articolo, dei pratici consigli da impartire a nonni e baby sitter, che sbadatamente potrebbero compromettere la salute dei nostri bimbi.

Le regole che sto per elencare non devono essere imposte con eccessiva inflessibilità, ma proposte con gentilezza e garbo a coloro che, con immensa dedizione, dedicano il proprio prezioso tempo alla crescita dei nostri amati figli.

  1. Detergere il cavo orale del bimbo anche in assenza di denti per pulire le mucose dopo ogni pasto e/o dopo ogni rigurgito.
  2. Evitare di "sterilizzare" il ciuccio con la propria saliva; i batteri presenti nella nostra bocca sono dannosi per la bocca dei più piccini.
  3. Vietate agli estranei di toccare le mani e il viso del bambino o di baciargli le manine... non sappiamo cosa hanno toccato quelle mani e né conosciamo lo stato di salute delle altre persone.
  4. Sterilizzate sempre i dispostivi che utilizza il bimbo almeno fino al primo anno di età.
  5. Circa due volte a settimana pulite e disinfettate chimicamente i biberon eliminando eventuali residui di cibo.
  6. Lavare spesso le mani e il viso del bimbo, soprattutto nel periodo in cui tende a portare tutto alla bocca.
  7. Durante l'eruzione di dei primi dentini proponete al bimbo dentaruoli, meglio se refrigerati per dare maggiore sollievo alle gengive del bimbo.
  8. Se preparate la pappa, evitate con cura di assaggiare il cibo del bimbo con la sua posata; utilizzate un altro cucchiaio pulito e poi rilavatelo se volete riassaggiare la sua pappa.
  9. Quando preparate la pappa ricordate di utilizzare solo ed esclusivamente le posate del bambino, perché in fase di svezzamento potrebbe sviluppare sensibilizzazione ad altri cibi diversi da quelli indicati dal pediatra.
  10. Durante la preparazione dei cibi separate accuratamente quelli cotti da quelli crudi, perché gli alimenti crudi, come la carne di pollo o il pesce possono contenere microrganismi pericolosi per il bimbo.
  11. Appena erompono i primi dentini detergerli con spazzolini delicati, adatti al loro cavo orale e non abbiate fretta di introdurre il dentifricio (che consiglio di utilizzare dopo il secondo anno di età).
  12. Evitate di inserire il ciuccio in sostanze come lo zucchero e il miele, o di farlo addormentare durante la suzione di sostanze particolarmente dolci (camomilla liofilizzata o miele) perché gli zuccheri contenuti in tali sostanze potrebbero causare carie ai dentini da latte appena erotti.

Consiglio a tutti i genitori di non sottovalutare mai nessuna regola e di seguire scrupolosamente l'applicazione delle stesse, anche se costa parecchia fatica... perché una buona abitudine radicata nel tempo e impartita fin da piccoli diventa un buon investimento per la salute del vostro bimbo.

Stefania Barbieri

Commenti