Macchie scure sui denti: non è detto che sia carie!

Macchie scure sui denti: non è detto che sia carie!

Capita spesso che molti genitori vengano in studio allarmati dalla presenza di macchie scure sui denti dei loro bambini, convinti siano carie, per poi scoprire che si tratta di innocue macchioline scure facilmente rimovibili.

Cosa sono queste macchie scure?

Si tratta delle black stain o macchie nere, caratteristiche della flora batterica di alcune popolazioni; è possibile trovarle più facilmente nelle bocche dei bambini e meno frequentemente anche negli adulti. Tali colorazioni sono causate dagli elementi di scarto di alcuni batteri del cavo orale, detti batteri cromogeni, che rilasciano queste caratteristiche "strisce nere" lungo il margine dentale adiacente alla gengiva. Le black stain sono sostanzialmente composti insolubili a base di ferro, che ne determina la caratteristica colorazione scura.

Perché si formano?

Alcuni recenti studi hanno dimostrato che la comparsa di tali colorazioni, sia favorita dalla presenza di concentrazioni di ioni ferrici (presenti nella saliva oppure assunti mediante l'alimentazione), che superata una certa quantità, diventano responsabili della replicazione microbica dei batteri cromogeni. La reazione chimica che avviene tra: il ferro presente nella cavità orale e il prodotto di scarto dei batteri cromogeni, determina la presenza delle antiestetiche macchie scure lungo il margine gengivale (composte da solfuri ferrici).

black stain stefania barberi

Le black stain Sono pericolose?

Per fortuna sono solo antisettiche e non sono responsabili di alcuna patologia a carico dei tessuti dello smalto o delle gengive. Anzi, la presenza di queste caratteristiche colorazioni scure determina un ruolo protettivo contro la carie dentaria. In genere la comparsa delle black stain avviene in corrispondenza delle aree dentali che presentano superfici più ruvide e quindi difficilmente accessibili durante le manovre di igiene orale quotidiana.

Come eliminare le black stain?

Le black stain possono essere rimosse solo mediante apparecchiatura professionale; quindi attraverso strumentazione sonica, ultrasonica e lucidatura dello smalto attraverso paste abrasive. Purtroppo tendono a riformarsi su tutte le superfici dentali difficilmente accessibili.

Esiste un prodotto capace di contrastare la formazione delle black stain?

Un recente studio condotto in Italia (3) ha dimostrato che l'assunzione della Lattoferrina, una proteina prodotta dal nostro organismo, è in grado di legare il ferro e contrastare in tal modo la formazione delle antiestetiche macchie scure.

ATTENZIONE: anche se la black stain sono facilmente distinguibili, è buona norma eseguire un'attenta visita odontoiatrica per escludere qualunque patologia a carico dello smalto.

Stefania Barbieri

1. Zhang F, Li Y, Xun Z, Zhang Q, Liu H, Chen F.- A preliminary study on the relationship between iron and black extrinsic tooth stain in children.
2. Li Y, Zhang Q, Zhang F, Liu R, Liu H, Chen F.- Analysis of the Microbiota of Black Stain in the Primary Dentition.
3. P. Valenti, R. Sangermano, O. Cutuli, C. Prete, L. Piras, A. Toso, L. Rosa, A. Alhadeff, F. Calvani- "Patologie del cavo orale: terapie classiche e innovative nella cura dell black stain"
Commenti