Dentifrici al Fluoro: SI o NO?

Dentifrici al Fluoro: SI o NO?

Secondo i dati del Ministero della Salute l'incidenza di carie è del 22% nella fascia d'età di 4 anni per raddoppiarsi al 43% nella fascia d'età tra i 12 e i 14 anni.

I dati non sono rassicuranti; per questo il Ministero della Salute ha fatto chiarezza in merito al "Fluoro", ad oggi un argomento molto dibattuto.

Il Fluoro è efficace per prevenire la carie?

Il Fluoro è efficace per prevenire la carie e la via di somministrazione topica, eseguita attraverso dentifrici, collutori e gel a base di fluoro, è più efficace rispetto alla via di somministrazione sistemica.

La fluoroprofilassi evita matematicamente la carie?

Purtroppo no, la fluoroprofilassi da sola non basta. È necessario associare ad essa una buona igiene orale e una corretta alimentazione. L'unione dei tre elementi garantisce una protezione nel 99% dei casi.

L'assunzione di Fluoro determina effetti collaterali?

A questa domanda risponde il Ministero della Salute: "Sulla base di innumerevoli studi epidemiologici, l’OMS sottolinea che, qualunque sia la fonte di fluoro utilizzata, è quasi impossibile ottenere benefici in termini di prevenzione della carie senza dar luogo a forme, se pur lievi, di fluorosi". Al fine di ridurre al minimo il rischio di fluorosi è necessario controllare accuratamente e scrupolosamente la quantità di fluoro assunta mediante dentifrici (con quantità di Fluoro 1000 ppm) a dosi "pea-size" (n. 2).

quantità di dentifricio stefania barbieri

Corrette quantità di dentifricio al Fluoro

Gli integratori al Fluoro sono efficaci?

La somministrazione per via sistemica è efficace e può essere prescritta solo dal pediatra in caso di oggettive difficoltà alla fluoroprofilassi topica e in presenza di fattori di rischio quali ad esempio: scarsa igiene orale, scorretta alimentazione e predisposizione alla formazione di carie. In tal caso è necessario l'intervento del medico.

Esistono altre sostanze diverse dal fluoro per prevenire la carie?

Esistono altre sostanze capaci di remineralizzare efficacemente le superfici dello smalto dei denti contenute nei dentifrici pediatrici; tuttavia, i composti a base di fluoro sono quelli che presentano il maggior numero di studi e pertanto possiedono una efficacia riconosciuta nella prevenzione della carie.

Quali sono le modalità corrette di somministrazione fluoro?

Tra i 6 mesi e i 6 anni possono essere utilizzati dentifrici al Fluoro (1000 ppm) per due volte al dì in dose "pea-size". In questa fascia d'età, a causa della scarsa capacità da parte del bambino di controllare la deglutizione, è possibile che venga ingerito  involontariamente il composto fluorato, che nel tempo può essere causa di fluorosi. Ecco perché in questa fase è assolutamente necessaria la supervisione di un adulto per controllare l'esatta quantità di dentifricio da utilizzare.

Come posso avere consigli mirati per la scelta del dentifricio?

Per conoscere i prodotti più adatti alle esigenze del bambino è necessario sottoporsi ad un'attenta visita odontoiatrica, che saprà stabilire con precisione tutti i presidi e le loro modalità di utilizzo.

Stefania Barbieri 

CONDIVIDI ORA!

Commenti