Come togliere il prezzemolo dai denti: tutti gli strumenti utili.

Come togliere il prezzemolo dai denti: tutti gli strumenti utili.

Immagina di essere al tuo primo appuntamento con la persona che ti piace. All'improvviso sorridi e guardi la sua faccia oscurarsi. Capirai, solo dopo aver avuto un due di picche, che il prezzemolo tra i denti non perdona!

Oggi ti svelo tutti gli strumenti che puoi utilizzare per evitare il prezzemolo tra i denti.

Il filo interdentale e gli spazzolini interprossimali sono i presidi meccanici per detergere gli spazi presenti tra un dente e l'altro.

Variano per: forma, componenti e modalità di utilizzo.

Filo e scovolino per eliminare il prezzemolo dai denti stefania barbieri

Tipologie di filo interdentale.

Filo cerato: è fornito di una patina sottile di cera, che rende il filo più scivoloso e più resistente all'attrito. Al tatto risulta più resistente e tende a sfilacciarsi meno.

Filo interdentale cerato per togliere il prezzemolo dai denti stefania barbieri

Filo interdentale cerato

Filo non cerato: è sprovvisto della sottile copertura in cera, se sottoposto ad eccessiva trazione tende a rompersi o sfilacciarsi.

Filo interdentale non cerato per togliere il prezzemolo dai denti stefania barbieri

Filo interdentale non cerato

Filo interdentale semplice: in genere ha un segmento tondo a plurifilamento. In presenza di superfici taglienti o in spazi molto stretti tende a indebolirsi e rompersi.

Filo piatto/ a nastro: è largo e piatto. Fatto di un unico filamento (filo monofilamento). È molto resistente e più semplice da utilizzare perché essendo più largo risulta più comodo.

Filo interdentale piatto/nastro stefania barbieri

Filo interdentale piatto/nastro

Filo espandibile: è composto da particolari filamenti che a contatto con la saliva si espandono aumentandone il diametro. il filo occupando tutto lo spazio disponibile si adatta perfettamente a tutti gli spazi e deterge con delicatezza i tessuti.

Filo interdentale espandibile stefania barbieri

Filo interdentale espandibile

Filo spugnoso/ filo a fiocchi: è un particolare filo, generalmente già pretagliato, con una triplice sezione. Un'estremità semi-rigida, una parte spugnosa e una terza parte composta di filo normale. La parte spugnosa ha un diametro maggiore per consentire una corretta rimozione della placca batterica in spazi inteprossimali larghi, oppure in presenza di dispositivi ortodontici o protesici.

Filo interdentale spugnoso/ fiocchi stefania barbieri

Filo interdentale spugnoso/ fiocchi

Tipologie di scovolino.

Picks/punte monouso: sono scovolini monouso composti interamente in plastica e gomma. Sono molto versatili e comodi da utilizzare.

Dental Pick stefania barbieri

Dental Pick

Scovolini: mini- spazzolini a diametro variabile che possono inserirsi nello spazio tra un dente e l'altro. Possono avere forma conica o cilindrica e aspetto dritto o curvo per facilitare l'inserimento. Gli scovolini hanno un'anima centrale semi- rigida e delle setole in nylon che si inseriscono intorno alla sezione centrale.

Scovolino classico stefania barbieri

Scovolino classico

Archetti tendifilo: sono monouso e si utilizzano in caso di scarsa manualità con il filo.

Archetto tendifilo monouso stefania barbieri

Archetto tendifilo monouso

A tutti i fili interdentali e gli scovolini possono essere addizionate sostanze aromatiche, disinfettanti e chimiche per renderli più efficaci.

Filo interdentale speciale (clorexidina) stefania barbieri

Filo interdentale speciale (clorexidina)

Insomma hai veramente tanti modi per evitare il cibo tra i denti.

È chiaro che io posso aiutarti a tenere puliti i denti, ma al resto dovrai pensarci tu.

Stefania Barbieri

Commenti