5 STEP per la tua igiene orale: come pulire bene i denti

In questo articolo 5 step per un'igiene orale quotidiana: come pulire bene i denti!

La maggior parte delle persone è convinta che sia necessario lavare i denti tutte le volte che si mangia, così come si ritiene "inutile" lavare i denti quando si rimane a digiuno. Le due affermazioni, o meglio convinzioni, sono entrambe errate e ti spiegherò "perché"!

A prescindere dal cibo o dalle bevande che ingeriamo, o non ingeriamo, la placca batterica si forma lo stesso... un pò come la polvere... è un processo inarrestabile; l'unico modo che abbiamo per contrarla è "disturbarla" durante la sua lenta aggregazione mediante l'azione meccanica dello spazzolino.

Per un'efficace detersione del cavo orale è necessario spazzolare i denti tre volte al giorno: la mattina, dopo pranzo e la sera, prima di andare a dormire.

Abbiamo appena compreso come effettuare una "efficace" detersione del cavo orale... come renderla anche "efficiente"?

Esaminiamo subito i 5 STEP principali che è necessario eseguire durante la detersione del cavo orale.

  1. Detergi gli spazi interprossimali, ovvero, gli spazi presenti tra un dente e l'altro; eseguendo questo passaggio prima dello spazzolamento, eviterai di cedere alla tentazione di NON PASSARE IL FILO INTERDENTALE;  puoi sostituire il filo con lo scovolino o la forcella tendifilo.
  2. Senza dentifricio spazzola prima le parti interne, cioè le superfici dentali linguali (rivolte verso la lingua - inferiori) e palatali (rivolte verso il palato - superiori), perché sono quelle più difficili da pulire in quanto non sempre è possibile avere una buona visone di tutte le zone, che in molti casi sono di difficile accesso (soprattutto i settori posteriori inferiori)
  3. Senza dentifricio spazzola le parti esterne, cioè le superfici dentali superiori e inferiori vestibolari (rivolte verso l'esterno); consiglio di spazzolarle alla fine, perché sono le più semplici da detergere in quanto vi è una buona visione di tutte le zone e quindi è più facile spazzolarle.
  4. Aggiungi il dentifricio sullo spazzolino e detergi velocemente tutte le superfici dentali: interne, esterne, superiori, inferiori
  5. Detergi la parte superiore della lingua con lo spazzolino oppure con il nettalingua

Avrai certamente notato che nello STEP 1 e 2 ti ho consigliato di evitare l'utilizzo del dentifricio... perché in queste due fasi è necessaria l'azione meccanica dello spazzolino; la presenza di dentifricio (a contatto con la saliva) produce molta "schiuma", che limita la visibilità della zona che si deterge; inoltre la presenza di aromi particolarmente speziati, donando una sensazione di "freschezza", potrebbero ingannare circa il corretto spazzolamento appena effettuato. Per questo motivo consiglio di utilizzare il dentifricio dopo aver spazzolato bene tutte le superfici; in tal modo sarà possibile far agire le sostanze presenti nel nostro dentifricio, che certamente (dopo un'efficace disgregazione della placca batterica) lascerà sui nostri denti, una piacevole sensazione di pulito e un alito a fresco.